ALA Formazione

BUILDING ENVELOPE CONSULTANT - L'ingegnerizzazione dell'involucro edilizio (Corso Base)

Calendario: 15 dicembre 2014 dalle 09.00 alle 17.00
Sede di svolgimento: Vicenza, Via Zamenhof n. 100 interno 20
In collaborazione con l'Ordine degli Architetti di Vicenza
ACCREDITAMENTO:
È stata già inviata al CNAPPC la richiesta di riconoscimento di crediti formativi per il corso.

DESTINATARI:
Architetti e progettisti che vogliono acquisire un valore aggiunto che qualifichi la propria offerta progettuale.

OBIETTIVO FORMATIVO:
L'involucro è probabilmente la parte tecnicamente più impegnativa, complessa e multidisciplinare di un edificio, oltre ad essere soggetta a regolamentazioni di natura ambientale ed energetica sempre più restrittive.
È riconosciuto che il successo di un edificio è direttamente proporzionale alla sua capacità di rispondere alle esigenze espresse in termini di funzionalità, comfort, sicurezza e sostenibilità. In questo senso la progettazione dell'involucro svolge un ruolo importante, poiché deve soddisfare diverse esigenze tecniche ed architettoniche, nonché funzioni relative a una vasta gamma di aspetti e discipline ingegneristiche. Dalla definizione dell'involucro dipendono non solo l'aspetto e lo stile architettonico di un edificio, ma anche le sue caratteristiche prestazionali. L'involucro, come una "pelle", svolge il ruolo determinante di sistema dinamico di filtro ambientale, capace non solo di regolare i flussi di calore, radiazione, aria e vapore, ma anche di convertire la radiazione in energia (termica ed elettrica) utilizzabile per il "metabolismo" degli edifici, ed in genere di assolvere una serie di prestazioni chiave che ne fanno l'elemento cardine di un processo globale di interazione eco-efficiente con i fattori ambientali naturali.
In ambito Europeo la progettazione e l'ingegnerizzazione dell'involucro edilizio viene svolta da professionisti specializzati, i building envelope consultants o façade engineers. Questi sono esperti in tutto ciò che riguarda l'involucro degli edifici, sia di nuova costruzione che da riqualificare, e solitamente affiancano architetti ed ingegneri in processi di progettazione multidisciplinare. Oltre a conoscere tutti i sistemi e i materiali utilizzabili, i building envelope consultants debbono conoscere a fondo le caratteristiche prestazionali degli stessi, quali: le caratteristiche strutturali; la tenuta all'aria, all'acqua e al vento; le capacità di scambio dei flussi termici e luminosi; le caratteristiche di isolamento acustico; la sicurezza; la resistenza al fuoco; gli aspetti legati alla manutenzione e alla durabilità; ecc. Questo corso si pone come tappa iniziale di un percorso multidisciplinare appositamente pensato per formare una figura professionale specializzata, che sia in grado di gestire le conoscenze tecniche necessarie per sfruttare al massimo le potenzialità dell'involucro edilizio. Verranno introdotti concetti, strumenti e metodi utili per la corretta progettazione dell'involucro edilizio, partendo dalla progettazione bioclimatica dell'edificio, passando per la descrizione delle tecnologie appropriate per edifici a basso consumo e finendo con la corretta gestione della messa in opera dei diversi componenti edilizi. L'obiettivo è dare informazioni strettamente legate alla pratica progettuale e costruttiva.

PROGRAMMA:
Mattina 10.00 - 13.30
L'ingegnerizzazione dell'involucro edilizio (Arch. Giulia Andreotti)
  • La figura del Building Envelope Consultant
  • Caratteristiche prestazionali dell'involucro edilizio
  • Dinamica dell'involucro edilizio e progettazione bioclimatica

Il quadro normativo in Europa (Ing. Paolo Rigone)
  • Ruolo e responsabilità del Building Envelope Consultant
  • Processo progettuale e costruttivo
  • Normative di riferimento

Chiusure esterne verticali trasparenti (Arch. Giulia Andreotti)
  • Criteri utili per la scelta di vetri, finestre e sistemi di facciata
  • Soluzioni tecniche performanti e materiali di ultima generazione
  • Aspetti importanti per la corretta progettazione e posa in opera dei sistemi

Chiusure esterne verticali opache (Ing. Alessio Burini)
  • Criteri utili per la scelta dei sistemi: sistemi "a secco" e sistemi "a umido"
  • Soluzioni tecniche performanti e materiali di ultima generazione
  • Aspetti importanti per la corretta progettazione e posa in opera dei sistemi

Pomeriggio 14.00 - 17.30
Chiusure orizzontali superiori (Ing. Alessio Burini)
  • Criteri utili per la scelta dei sistemi
  • Soluzioni tecniche performanti e materiali di ultima generazione
  • Aspetti importanti per la corretta progettazione e posa in opera dei sistemi

Chiusure orizzontali inferiori (Günther Gantioler)
  • Criteri utili per la scelta dei sistemi
  • Soluzioni tecniche performanti e materiali di ultima generazione
  • Aspetti importanti per la corretta progettazione e posa in opera dei sistemi

Soluzioni per la correzione dei ponti termici e la tenuta all'aria (Günther Gantioler)
  • Criteri utili per la scelta dei sistemi
  • Soluzioni tecniche performanti e materiali di ultima generazione
  • Aspetti importanti per la corretta progettazione e posa in opera dei sistemi

Conclusioni/dibattito finale

ATTESTATO:
Rilascio di attestato di partecipazione.
DOCENTI: Arch. Giulia Andreotti
Ing. Paolo Rigone
Ing. Alessio Burini
Günther Gantioler
COORDINATORE: Arch. Giulia Andreotti
Durata: 7 ore
Quota di partecipazione: 100,00 € (Soci ALA sconto 20%)
Riferimento per l'organizzazione: ALA – Assoarchitetti
Contrà Sant'Ambrogio 5, 36100, Vicenza
Tel 0444/235476
ala@assoarchitetti.it www.assoarchitetti.it
Scheda di iscrizione:
Scarica la scheda di iscrizione e inviacela via mail o via fax

Giulia Andreotti. Architetto libero professionista, Dottore di Ricerca in Tecnologia dell'Architettura, Certified European Passive House Designer, LEED© AP BD+C.
Nel 1998 si laurea in architettura all'Istituto Universitario di Architettura di Venezia con una tesi sperimentale sull'uso del vetro in architettura. Nel 2001 è nominata Cultore della Materia e svolge attività accademica presso lo I.U.A.V.. Nel 2002 ottiene il titolo di Dottore di Ricerca in Tecnologia dell'Architettura presso l'Università degli Studi di Firenze con una tesi sulle facciate a doppio involucro a ventilazione naturale.
Dal 2002 al 2013 lavora presso lo Studio Altieri S.p.A., dove segue la progettazione esecutiva e la direzione lavori di grandi opere, quali la Fiera di Rho-Pero e l'Ospedale dell'Angelo di Mestre, e si specializza sempre più nell'ingegnerizzazione dell'involucro edilizio, la verifica delle prestazione energetiche degli edifici e la certificazione della sostenibilità degli stessi secondo il protocollo LEED.
Alla passione per la progettazione bioclimatica degli edifici unisce studi specifici ed esperienze lavorative sulla realizzazione di edifici a basso consumo e nel 2013 ottiene il riconoscimento di Certified European Passive House Designer presso il Passive House Institute di Darmstadt e di Progettista Accreditata presso il PHI Italia.
Nel 2014 diventa LEED AP con la specializzazione in Building Design and Construction (BD+C) ed inizia l'attività come libera professionista.
Il suo studio svolge attività di ricerca e consulenza per progettisti e imprese di costruzioni sull'ingegnerizzazione dell'involucro edilizio, la progettazione di edifici bioclimatici a basso consumo e la certificazione della sostenibilità energetico-ambientale degli stessi, seguendo un approccio alla progettazione di tipo integrato e multidisciplinare.

Prof. Ing. Paolo Rigone. Laurea in Ingegneria Civile nel 1989 presso l'Università degli Studi di Pavia.
Ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Edile presso il Dipartimento di Ingegneria dei Sistemi Edilizi e Territoriali della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano, DISET nel 1995.
Dal 1989 al 1999 ha collaborato con il Dipartimento di Ingegneria Edile e del Territorio (DIET) dell'Università di Pavia, occupandosi, in particolar modo, di ricerca nel campo dell'edilizia ospedaliera.
Dal 2007 Professore associato di Architettura Tecnica presso il Politecnico di Milano e titolare della cattedra di Progettazione dell'involucro edilizio presso la Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura.
Partner dal 1990 dello Studio di Ingegneria Rigone e dal 2012 di ABeC, Architectural Building Envelope Consultants, che si occupa specificatamente di consulenza e progettazione nel campo dell'involucro edilizio.
È esperto e consulente in materia di tecnologie dell'involucro edilizio con particolare riferimento al settore delle facciate leggere, con all'attivo, in questo campo, interventi consulenziali e progettuali in Italia, Inghilterra, Svizzera, India, Dubai e Cina.
Consulente in materia di tecnologia dell'involucro leggero per i più importanti developer immobiliari italiani, tra cui Hines Italia e CityLife.
Dal gennaio 2000 direttore tecnico dell'UNCSAAL (Unione Nazionale Costruttori Serramenti Alluminio Acciaio e Leghe).
È attivo in diverse commissioni e gruppi di lavoro normativi, sia a livello nazionale ed internazionale, per la definizione di norme tecniche con particolare riferimento al settore dell'involucro edilizio, Coordinatore del Comitato Tecnico europeo CEN TC33/WG6 - facciate continue.
È autore e co-autore di oltre 50 pubblicazioni in materia di tecnologia dell'involucro.

Alessio Burini. Ingegnere libero professionista, cofondatore (1987) dello studio HOF; dal 2014 costituisce HOFPRO in cui le precedenti esperienze di ricerca compositivo-progettuale e tecnico-costruttiva vengono ulteriormente sviluppate secondo criteri di collaborative design; studioso delle materie e delle tecniche dell'architettura, svolge attività di ricerca e consulenza per lo studio e l'applicazione di sistemi tecnologici innovativi a carattere bioclimatico, applicati all'involucro edilizio ed ai sistemi di facciata; fra i progetti redatti: facciata a doppio involucro (1999-2000; realizzazione 2006), copertura trasparente fotovoltaica (2000), in partnership con Schüco International, Schüco International Italia, Saint Gobain Glass Italia, Siemens AG; docente di Architettura Tecnica presso l'Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura; le opere e i progetti redatti hanno ottenuto menzioni e riconoscimenti in occasione di premi di architettura, tra i quali il "Tecu Architecture Award", il "Premio Internazionale di Architettura Andrea Palladio", il "Premio Nazionale di Architettura Luigi Cosenza" e il "Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura", sono pubblicati in molte riviste specializzate e sono stati recentemente esposti a Torino, Aquaba, Toronto, Shanghai, Barcellona, Milano, Tokyo e San Francisco.

Günther Gantioler. Nato nel 1969, studia fisica, biologia ambientale e filosofia etica a Trento e Innsbruck. Dopo anni di formazione specifica all'estero (dipl. consulente energetico, dipl. esperto bioedilizia, dipl. consulente tecnologie ambientali) inizia a lavorare nel 1994 come libero professionista in Alto Adige sulle fonti rinnovabili (impianti solari, bio-massa, biogas).
La ricerca delle tecnologie applicate lo porta all'inizio degli anni 90 a studi e sperimentazioni su edifici a bassissimo consumo energetico e nel 1998 alle case passive. Negli anni seguenti applica le sue competenze sulle case passive e aiuta enti pubblici e committenti privati a costruire edifici passivi in Italia. Porta nel 2000 i test BlowerDoor in Italia e fonde it TBZ, Centro di Fisica Edile per studiare le nuove tecnologie e materiali nell'edilizia innovativa. Nel 2007 inaugura il primo edificio passivo nel clima caldo al mondo e si concentra sull'efficienza energetica nel comfort estivo. Inoltre nel 2008 apre la certificazione sulla salubrity SALUScontrol in Italia.
Porta TBZ a un partnership con enti internazionali importanti come il Passivhaus-Institut Darmstadt (come certificatore accreditato PHI e traduttore del PHPP in italiano), il Passive House Institute US, il Fraunhofer Institut für Bauphysik (traduttore di WUFI in italiano) e il Sentinel-Haus Institut Freiburg. Pubblica vari articoli, libri e ricerche sul tema delle case passive e la fisica edile in generale ed è riconosciuto nel mondo internazionale come referente per le tecnologie passive nel clima caldo. Net 2012 diventa membro del Global Passive Building Council con sede a Chicago e dal 2014 il suo presidente.
Nel 2013 fonde assieme a colleghi l'istituzione di ricerca PHI Italia per concentrarsi sui edifici passivi, NZEB ed EnergyPlus.